Guadagniamo denaro dai nostri partner quando fai clic e acquisti dai collegamenti sul nostro sito e abbiamo il supporto dei nostri utenti.Ulteriori informazioni.

T-Mobile vs Verizon vs AT&T: la rete più veloce d’America è anche la migliore nei nuovi test 5G e 4G LTE

Poiché le velocità non sono l’unica cosa importante da considerare quando si valutano le prestazioni e la qualità complessive di una rete mobile, tutte le rinomate società di analisi che conducono frequenti tali test e i confronti tra Verizon, T-Mobile e AT&T hanno aggiunto sempre più fattori alla loro ricerca negli ultimi anni per cercare di fornire una prospettiva il più dettagliata e affidabile possibile.

Tecnicamente, PCMag non è una società di analisi allo stesso modo, ad esempio, di Opensignal, RootMetrics o Ookla, ma i rapporti annuali leggermente meno scientifici della pubblicazione tecnologica sembrano stranamente più fondati di quello che le società di cui sopra tendono a produrre ogni tre mesi (o meno ).

Guidando per migliaia e migliaia di miglia attraverso l’America ed eseguendo test di velocità in diversi angoli di una determinata città (e area rurale) a intervalli di tempo specifici e su uno specifico telefono (di fascia alta), i ricercatori di PCMag potrebbero semplicemente replicare il esperienza di rete “tipica” migliore di chiunque altro, soprattutto quando si tiene traccia anche delle chiamate perse.

Questa è la nuova componente chiave dello studio precedentemente incentrato sulla velocità, con l’obiettivo di valutare l’affidabilità, bene, in modo affidabile e concludere che è la migliore rete mobile negli Stati Uniti piuttosto che solo il provider di servizi wireless più veloce in circolazione.

E il vincitore non sorprendente è…

Magenta aveva anche la rete mobile più veloce nel rapporto completo 2021 di PCMag (dopo aver perso con Verizon e AT&T rispettivamente nel 2020 e nel 2019), ma la cosa notevole è che quasi ogni sottosezione dell’analisi più completa che mai di quest’anno è dominata dallo stesso operatore.

T-Mo è il campione assoluto di velocità praticamente su tutta la linea, regnando supremo per quanto riguarda i numeri di download massimi (1,33 Gbps) e medi (264,4 Mbps) e anche in termini di dati di caricamento medi (32,9 Mbps).

Questi non sono nemmeno risultati specifici del 5G, il che li rende molto più impressionanti e, soprattutto, “Un-carrier” governa anche il grafico della latenza mentre lega i suoi rivali storici nelle chiamate perse e, in modo alquanto deludente, seduto all’ultimo posto per quanto riguarda le connessioni dati fallite.

Naturalmente, non esiste una rete wireless perfetta (soprattutto negli Stati Uniti), ma T-Mobile si sta avvicinando sempre di più alla definizione di uno standard che Verizon e AT&T potrebbero fisicamente e logisticamente non essere in grado di raggiungere a breve.
La salsa segreta ovviamente non è un segreto, con la rapida espansione di Magenta Il segnale Ultra Capacity 5G (noto anche come banda media) viaggia semplicemente più veloce e più lontano di qualsiasi cosa la concorrenza possa offrire anche dopo recenti lanci in banda C.

Non è tutto deprimente per Verizon e AT&T

Mentre T-Mobile continua a detenere un enorme vantaggio nello spettro principalmente come conseguenza dell’acquisizione di Sprint nel 2020, una serie di le recenti aste FCC hanno sottolineato le intenzioni di Verizon e AT&T di competere nel arena di fascia media dopo aver scommesso scioccamente sulla tecnologia mmWave nelle prime fasi delle loro implementazioni 5G.

Entrambi i Big Red’s UW (Ultra Wideband) e le icone 5G+ di Ma Bell sono più facili da ottenere su Samsung Galaxy S22+ che mai nelle 30 città e sei regioni rurali coperte dai tester di PCMag.
Ciò ha innegabilmente aiutato Verizon a portare a casa nove corone specifiche per la velocità cittadina e otto titoli complessivi per città, contribuendo anche rispettivamente a due e quattro vittorie per AT&T, che ovviamente impallidisce rispetto al conteggio di T-Mobile ma non è niente.

AT&T ha prevalso anche in tre delle sei battaglie rurali incluse in questo rapporto dal punto di vista delle prestazioni complessive della rete, mentre T-Mobile ha dovuto accontentarsi di un’unica vittoria regionale di questo tipo, ricordandoci la principale debolezza storica di Magenta. D’altronde, “Un-carrier” sta facendo grandi progressi anche su questo fronte, specialmente nel nordest, mentre continua a lottare nel nordovest e in Georgia.