Guadagniamo denaro dai nostri partner quando fai clic e acquisti dai collegamenti sul nostro sito e abbiamo il supporto dei nostri utenti.Ulteriori informazioni.

Sony afferma che le fotocamere degli smartphone produrranno presto immagini migliori rispetto alle fotocamere DSLR

Quando arriva il momento di catturare un evento importante scattando una fotografia o registrandolo su un video, tendi a utilizzare l’array di fotocamere sul tuo smartphone o ti rivolgi a una fotocamera SLR dedicata per gestire queste attività? La fotografia per smartphone ha fatto così tanta strada che in questi giorni la maggior parte dei consumatori è disposta a fidarsi dei propri telefoni per fornire foto di famiglia eccezionali.

Un dirigente che ha un ottimo punto di osservazione per mostrargli il futuro della fotografia per smartphone è il Presidente e CEO di Sony Semiconductor Solutions (SSS), Terushi Shimizu. Il dirigente dirige il team che è il principale fornitore di sensori di immagine per smartphone e, di conseguenza, Shimizu ha uno sguardo unico su ciò che sta accadendo nel settore. Secondo un rapporto in Nikkei Giappone (attraverso Autorità Android), Shimizu afferma che “le immagini fisse (da smartphone) supereranno la qualità dell’immagine delle fotocamere reflex a obiettivo singolo (SLR) entro i prossimi anni”.
Una fotocamera SLR utilizza una combinazione di specchi e prismi in modo che l’immagine vista attraverso il mirino sia la stessa immagine che verrà catturata dal fotografo. Le fotocamere DSLR sono fotocamere reflex digitali a obiettivo singolo che utilizzano sensori di immagine anziché pellicola. Shimizu di Sony ha fatto il suo commento durante una conferenza del settore e una diapositiva di quell’evento mostra che Sony prevede che la qualità delle immagini delle fotocamere degli smartphone comincerà a superare quella delle fotocamere con obiettivi intercambiabili (ILC) nell’anno solare 2024.

Ciò equivale a dire che le immagini delle fotocamere degli smartphone inizieranno a superare quelle ottenute dalle fotocamere DSLR e mirrorless entro due anni. Uno dei motivi del miglioramento sarà un aumento delle dimensioni dei sensori di immagine a oltre un pollice, consentendo loro di acquisire più dati. Sony ha anche creato una nuova struttura che satura ogni pixel con il doppio della luce per creare più gamma dinamica riducendo il disturbo sulle immagini scattate in condizioni di scarsa illuminazione.

Le fotocamere degli smartphone stanno diventando abbastanza abili nel raccogliere più luce e con le capacità di elaborazione guidate dall’intelligenza artificiale e dall’apprendimento automatico, nulla è impossibile. Avresti mai pensato solo pochi anni fa che la fotocamera del tuo smartphone sarebbe stata in grado di produrre immagini fisse migliori rispetto alla costosa reflex che raccoglie polvere nell’armadio del tuo corridoio?