Guadagniamo denaro dai nostri partner quando fai clic e acquisti dai collegamenti sul nostro sito e abbiamo il supporto dei nostri utenti.Ulteriori informazioni.

Samsung potrebbe essere un passo più vicino al suo primo telefono arrotolabile

Negli ultimi due anni, i telefoni pieghevoli sono riusciti a conquistare un posto sul mercato, con i due esempi più popolari di Samsung Galaxy Z Flip 3 e Z Fold 3. In effetti, combinati insieme, le vendite di questi due ragazzacci ammontano a oltre 7 milioni, ovvero il 60% del mercato globale dei pieghevoli. Ora, sappiamo tutti che dire “non” t aggiustare ciò che non è rotto”, giusto? Bene, Samsung no. O forse lo fa, ma non è davvero conosciuta come un’azienda che cerca sempre di andare sul sicuro. Certo, hai il tuo solito smartphone comune con la serie Galaxy “S”, ma all’azienda piace anche dilettarsi con nuove tecnologie innovative sul lato. Dopotutto, questo è ciò che ci ha portato l’ormai famosa serie “Z”. In questa nota, sembra che Samsung si stia attrezzando per introdurre un altro fattore di forma nella sua gamma di smartphone: un telefono arrotolabile, ovvero un telefono con un display che scorre fuori e dentro. Samsung ha già preso in giro questo l’anno scorso e tre brevetti recentemente assegnati suggeriscono che Samsung potrebbe accelerare il passo. Dai un’occhiata qui sotto:

Il primo design mostra quello che sembra uno schermo che si estende verticalmente, con parte del testo che descrive questo design come più conveniente per quanto riguarda il processo di produzione. Detto questo, questo non sembra davvero un vincitore qui, poiché le proporzioni che risulterebbe sarebbero probabilmente impraticabili.

Il secondo brevetto mostra un design del display più realistico che si estende lateralmente. Avere il display esteso orizzontalmente significa un rapporto di dimensione dello schermo più vicino a quello della maggior parte dell’intrattenimento che godiamo sui nostri telefoni durante il giorno, come i video e i giochi di YouTube.

Il terzo brevetto ha anche immagini di un display che può estendersi orizzontalmente, tuttavia, è un design che si concentra su come un display arrotolabile/scorrevole potrebbe essere accoppiato con le fotocamere del telefono e su come i due potrebbero lavorare insieme. Inoltre, semplifica il design per ridurre la perdita di potenza e liberare spazio all’interno del dispositivo.

I telefoni pieghevoli sembrano andare bene. Perché non restare con loro?

Siamo tre generazioni sulla serie Galaxy Z Fold e Samsung ha già lasciato un’eredità con essa. Anche se tecnicamente potrebbe non essere stato il primo telefono pieghevole, è stato il primo a creare l’ondata che ha spinto altri produttori ad entrare anche in questo segmento.

Allora perché Samsung dovrebbe cercare il fattore di forma arrotolabile se gli attuali pieghevoli stanno andando alla grande? Ebbene, prima di tutto, un Galaxy arrotolabile non significa necessariamente che l’attuale Fold and Flip scomparirebbe. Samsung potrebbe semplicemente aggiungerlo come terza opzione tra cui i clienti possono scegliere.

In secondo luogo, un display arrotolabile apre possibilità come eliminare la piega per cui sono noti i modelli attuali o rendere il telefono più sottile e più facile da tenere. Ad esempio, il Oppo X (2021), che è il primo telefono arrotolabile (esatto, Oppo ha battuto Samsung alla gara), ha uno spessore di soli 6,9 mm (0,27 pollici), mentre il Galaxy Z Fold 3 ha uno spessore di 14,4 mm (0,56 pollici) quando è piegato.

Resta da vedere se i display arrotolabili siano nel complesso migliori di quelli pieghevoli o anche normali. In questo momento, non è proprio chiaro cosa riserva il futuro per questa tecnologia. Ciò che è certo, tuttavia, è che uno dei principali produttori con una storia di innovazione nei display flessibili sta ancora manifestando un vivo interesse nello sviluppo di nuovi fattori di forma, alcuni dei quali potremmo parlare allo stesso modo in cui lo facciamo per gli attuali pieghevoli.