Guadagniamo denaro dai nostri partner quando fai clic e acquisti dai collegamenti sul nostro sito e abbiamo il supporto dei nostri utenti.Ulteriori informazioni.

Samsung mostra il suo gigantesco sensore da 200 MP fotografando un gatto

SAMSUNG ha presentato ufficialmente il suo enorme sensore della fotocamera da 200 MP l’anno scorso. L’ISOCELL HP1 ha promesso molto con la sua nuovissima tecnologia ChameleonCell e l’enorme numero di pixel, ma dobbiamo ancora vedere un dispositivo con questo sensore integrato.

Si dice che Motorola lancerà il modello Frontier a luglio, con il sensore di cui sopra, e alcune immagini trapelate che mostrano la designazione sulla protuberanza della fotocamera lo hanno in qualche modo confermato.

Adesso, Samsung ha preso in mano le cose e ha lanciato un video promozionale del nuovo sensore in azione, fotografando un simpatico gatto e successivamente stampando un enorme cartellone pubblicitario dall’immagine catturata con ISOCELL HP1.

Samsung e gatti

Come tutti sappiamo, lo spazio online ama i gatti e non dovresti scherzare con loro (spina spudorata di Netflix qui). Il gatto protagonista del video è carino e il risultato finale è sbalorditivo.

Tuttavia, vale la pena ricordare che il sensore stesso è stato montato su un supporto speciale dotato di due circuiti stampati con molti elementi (non sappiamo quali algoritmi siano in gioco qui), e inoltre – l’ottica professionale coinvolta in questa acrobazia PR è davvero lontano da qualsiasi cosa tu possa mai vedere in uno smartphone.

L’immagine è stata catturata anche in un ambiente controllato con l’illuminazione da studio e un gruppo di professionisti che hanno fatto la loro magia. Tutti i disclaimer durante il video clip lasciano anche l’idea che il risultato non sarà facilmente replicabile con un telefono cellulare (se non del tutto).

Detto questo, l’utilizzo di un sensore della fotocamera di un telefono cellulare per stampare un cartellone pubblicitario di 28 x 22 metri è di per sé impressionante. Il livello di dettaglio e i colori sono sbalorditivi. Vediamo di cosa tratta questo sensore magico.

Samsung ISOCELL HP1

Il numero di 200 MP spicca sulla scheda tecnica ma non è l’unico asso nella manica dell’HP1. La tecnologia ChameleonCell è un nuovo modo di raggruppare i pixel per crearne di più grandi. La tecnologia è nota come “pixel binning” e Samsung l’ha utilizzata praticamente in tutti i sensori negli ultimi due anni.

Combinando le informazioni di più pixel in uno, Samsung aumenta efficacemente la dimensione dei pixel del sensore. L’ISOCELL HP1 ha pixel da 0,64 micron, che è minuscolo per gli standard moderni (l’iPhone 13 Pro Max ha una fotocamera con pixel da 1,9 micron, per esempio).

È qui che entra in gioco il binning dei pixel. Mentre le precedenti iterazioni dell’idea consentivano di combinare solo 4 pixel in uno, la tecnologia ChameleonCell può raggruppare 4, 8 e 16 pixel per agire come uno con una dimensione maggiore.

Ciò significa che l’ISOCELL HP1 (e potenzialmente tutti i telefoni che ne sono dotati) possono scattare immagini da 200 MP con pixel da 0,64 micron, immagini da 50 MP con pixel da 1,28 micron o da 12,5 MP con pixel da 2,56 micron. In perfette condizioni (da studio), la modalità 200 MP può ottenere ottimi risultati, come si vede nel video del poster del gatto. Ma nelle situazioni quotidiane, essere in grado di scattare scatti da 12,5 MP con pixel enormi è molto più pratico e utile, soprattutto in condizioni di scarsa illuminazione.

Ultimo ma non meno importante, ISOCELL HP1 dovrebbe consentire agli smartphone di girare video 8K/30fps, utilizzando la modalità binning quad-pixel.

Potresti anche trovare interessante: