Guadagniamo denaro dai nostri partner quando fai clic e acquisti dai collegamenti sul nostro sito e abbiamo il supporto dei nostri utenti.Ulteriori informazioni.

Questo dettaglio incredibilmente semplice renderebbe ogni telefono Android migliore, eppure Samsung e Google stranamente lo ignorano

Mettiamo le cose in chiaro: la maggior parte dei telefoni Android di questi tempi sono piuttosto buoni! In effetti, sono così buoni che è difficile per me pensare di recente a un telefono Android di fascia media o di punta.

Con processori veloci e batterie grandi, oltre a software per lo più molto raffinato, la maggior parte degli smartphone ti servirà alla grande per le attività quotidiane. C’è una piccola sfumatura con le fotocamere in cui i telefoni di punta ti danno di più, ma anche quel divario si sta colmando abbastanza rapidamente e alcuni telefoni economici come la serie Pixel A fanno un ottimo lavoro.

Tuttavia, ci sono piccoli dettagli che potrebbero semplificarti la vita su TUTTI I TELEFONI e che i produttori di smartphone semplicemente… chiudino un occhio!

Il dettaglio più notevole e il mio fastidio personale deve essere il interruttore muto.

Lo ammetto subito: puoi farne a meno! Sbloccare il telefono, scorrere e toccare un paio di pulsanti ed è fatta. Disattivare l’audio del telefono senza un pulsante non è un compito difficile, ma sembra un lavoro ingrato, è ripetitivo ed è qualcosa che molti utenti devono accendere e spegnere più volte al giorno!

Tuttavia, la maggior parte dei produttori di telefoni Android sceglie assolutamente di ignorare questo problema e fingere che non esista nemmeno.

Dover sbloccare il telefono, scorrere manualmente verso il basso l’area notifiche, trovare l’interruttore, trovare l’impostazione giusta toccando alcune volte, quindi sbloccare il telefono è comodo come fare il bucato a mano… quando la lavatrice è già inventato! Usalo e basta!

L’utilità dell’interruttore muto o silenzioso è abbastanza evidente, ma devo dire che per qualche motivo principale trovo anche estremamente soddisfacente spostare fisicamente quell’interruttore sui telefoni. Riguarda sia l’utilità, ma anche la gioia di spostare i componenti (o potrei essere solo io ed è tutta una questione di utilità!).

Non tutti i telefoni Android sono uguali

…ma la maggior parte lo sono!

Questo è il momento in cui i più informati tra voi probabilmente hanno già aperto la sezione commenti e digitato furiosamente il nome “OnePlus”.

E sì, la maggior parte dei telefoni OnePlus, tranne quelli molto più economici, ha un interruttore muto a bordo. E non sono qui per discutere, sono qui per lodare! OnePlus lo chiama il “cursore di avviso” e funziona egregiamente! Hai tre modalità: una completamente silenziosa, una modalità solo vibrazione e una modalità suono completo.

Ma cosa impedisce ad aziende come Samsung, Google, Motorola, Xiaomi e innumerevoli altri di implementare una qualche forma di interruttore muto o dispositivo di scorrimento degli avvisi nei propri dispositivi? Gli costerà qualche centesimo in più per telefono, ma è una tale comodità che tutti possono apprezzare!

Anche il serial killer di funzionalità Apple mantiene l’interruttore muto!

Sì, ha ucciso il jack delle cuffie, ma persiste con l’interruttore muto

La storia dell’interruttore muto negli smartphone moderni, ovviamente, inizia con l’iPhone originale di Apple che lo aveva.

Da allora, ogni singolo iPhone è stato spedito con il minuscolo interruttore muto sul lato che ci semplifica la vita.

Naturalmente, dal momento che Apple potrebbe mettere un interruttore muto nei telefoni da 3,5″, i telefoni moderni con display da 6″ o più grandi dovrebbero essere in grado di trovare un posto per qualcosa di così piccolo!

Perché i produttori di telefoni Android non lo fanno?!

Si tratta di spremere più profitti o qualcos’altro?

Ascolta, non è che i produttori di telefoni Android non possano creare interruttori e pulsanti! Il BlackShark 5 Pro recentemente rilasciato è dotato di due enormi interruttori che controllano magneticamente due pulsanti ad aria incredibilmente freddi. Molti telefoni in passato avevano un pulsante fisico dell’Assistente Google. Tutti questi sono segni che fare qualcosa di semplice come un interruttore muto è ovviamente fattibile.

Penso che quando si tratta di questa caratteristica, i produttori di telefoni tradizionali sono abituati a fare le cose in un certo modo e poiché questo non è qualcosa su cui riceverete lamentele esplicite, seguono il flusso e lo saltano del tutto. Ma scommetto che la maggior parte delle persone là fuori apprezzerebbe, o certamente non dispiacerebbe, un interruttore muto/silenzioso.

Quindi questo è per te, produttori di telefoni Android! Il prossimo Galaxy o Pixel può avere questo piccolo interruttore, non danneggerà i tuoi margini e gli utenti lo apprezzeranno davvero.