Guadagniamo denaro dai nostri partner quando fai clic e acquisti dai collegamenti sul nostro sito e abbiamo il supporto dei nostri utenti.Ulteriori informazioni.

I migliori cellulari con fotocamera del 2022

Trovare il migliore la fotocamera dello smartphone non è un compito facile di questi tempi. La maggior parte di tutte le ammiraglie ora vengono imballate con una seria tecnologia e software per fotocamere e, sebbene alcuni marchi e modelli possano eccellere in determinate aree, è praticamente una corsa testa a testa.

Alcuni telefoni funzionano meglio in condizioni di scarsa illuminazione, altri hanno modalità notturne dedicate che sono molto più avanti della concorrenza, e poi ci sono quelli che sono mediocri per le foto, ma sono ottimi per i video. Non è facile scegliere il meglio del meglio, soprattutto se non hai la possibilità di provarne molti, molti telefoni per te stesso. Con così tanta scelta, cosa devi cercare, se vuoi la migliore fotocamera per smartphone?

Come scegliamo la migliore fotocamera per smartphone

In questi giorni, la barra per una fotocamera con le migliori prestazioni su un telefono è piuttosto alta. Per essere competitivo, un dispositivo deve avere una buona dotazione di obiettivi e sensori supportati da un software in grado di sfruttarli al meglio. Il risultato finale deve essere una foto che abbia nitidezza, buon bilanciamento del colore, esposizione adeguata, saturazione realistica e una grande quantità di dettagli.

È particolarmente importante il modo in cui la fotocamera gestisce scenari che mettono alla prova il suo HDR: i punti molto luminosi non dovrebbero essere solo punti bianchi e le ombre scure devono contenere dettagli. Parlando di oscurità, la fotografia in condizioni di scarsa illuminazione è il punto in cui la maggior parte delle fotocamere scadenti fa fatica e non possiamo avere nulla di tutto ciò quando si tratta delle migliori fotocamere per smartphone nel 2021. L’obiettivo con le foto in condizioni di scarsa illuminazione non è quale telefono può prendere il scatto più luminoso con poca o nessuna fonte di luce intorno. Una foto deve essere soprattutto bella da vedere.

Detto questo, ecco le fotocamere più performanti sul mercato degli smartphone in questo momento:

I migliori telefoni con fotocamera, un elenco riassunto:

Ora, diamo uno sguardo più approfondito a questi telefoni!

Quali sono i telefoni con la migliore fotocamera?

iPhone 13 Pro Max

Il nuovo iPhone 13 Pro Max offre nuove funzionalità della fotocamera come il video Center Stage e Cinematic Mode, oltre a una modalità macro creativa e un teleobiettivo aggiornato. Con tre fotocamere principali sul retro, il 2021 Pro Max è in grado di produrre alcune delle più impressionanti foto diurne e notturne, oltre a registrare video della migliore qualità su qualsiasi telefono.

In effetti, questo è probabilmente il più grande punto di forza dell’iPhone. Se stai cercando forse le migliori fotocamere su un telefono, in grado di registrare video leader del settore, iPhone 13 Pro Max è la scelta che fa per te.

Samsung Galaxy S22 Ultra

L’anno scorso, il Galaxy S21 Ultra ci ha impressionato con la sua fotocamera versatile e soprattutto con l’incredibile obiettivo zoom periscopio 10X di alta qualità, e la fotocamera Galaxy S22 Ultra mantiene per lo più quella formula di successo e gli conferisce una nuova mano di vernice. Le specifiche della fotocamera dell’S22 Ultra non sono cambiate molto, sono praticamente identiche a quelle dell’S21 Ultra, ma ci sono tonnellate di miglioramenti nella fotocamera. Tuttavia, non puoi avere il buono senza un po’ di male, e in questo caso, siamo un po’ scoraggiati dallo sharpening aggressivo, dalla dinamica rinnovata e dai colori più cupi.

Allo stesso tempo, Samsung ha migliorato l’unica caratteristica della fotocamera che rende eccezionale l’S22 Ultra: lo zoom 10X! Siamo rimasti colpiti dall’Ultra di generazione precedente, ma questa nuova edizione offre dettagli molto più puliti e, a differenza della fotocamera principale, colori più vivaci e vivaci. In parole povere, questo è un grande miglioramento e lo adoriamo! Le dimensioni del sensore e il numero di pixel rimangono gli stessi (i teleobiettivi hanno sensori leggermente più piccoli), ma Samsung afferma che la fotocamera principale ha una versione migliorata del sensore ed è accoppiata con un obiettivo ancora più ampio rispetto a quello da 24 mm dell’S21 Ultra.

Google Pixel 6 Pro

Una fotocamera grandangolare Octa Quad Bayer da 50 MP con pixel da 1,2 μm, apertura ƒ/1,85 e supportata da un ampio sensore della fotocamera da 1/1,31″, la fotocamera principale di Google Pixel 6 Pro ha sicuramente l’abilità tecnica per continuare il tradizione per l’eccezionale fotografia di Google Pixel.

Aiutato da una fotocamera ultra-wide da 12 MP e una fotocamera 4X da 48 MP, autofocus laser e OIS, Pixel 6 Pro è un telefono con fotocamera versatile. Per impostazione predefinita, ti dà un facile accesso a una serie di livelli di zoom digitale: 0,7X, 1X. 2X e 4X, mentre 20X deve essere pizzicato con le dita.

Pixel 6 Pro offre dettagli e nitidezza eccezionali con la fotocamera principale e il teleobiettivo, oltre a una dinamica superba e colori piuttosto incisivi. Nel bene o nel male, alcune foto tendono ad essere un po’ sottoesposte poiché Google Pixel 6 Pro preferisce peccare per preservare quei preziosi punti salienti. Inoltre, il teleobiettivo 4X sembra sorprendentemente utilizzabile, anche se l’utilizzo dello zoom super-res 20X è quasi garantito per darti un po’ di rumore e artefatti, ma c’è da aspettarselo.

OnePlus 10 Pro

OnePlus 10 Pro è un naturale passo avanti evolutivo rispetto a OnePlus 9 Pro e, sebbene non ci sia nulla di innovativo o veramente spettacolare nel telefono, è piuttosto ben equipaggiato per gli standard del 2022. La fotocamera ultra grandangolare ora ha un sensore più piccolo, ma ha un campo visivo di 14 mm più ampio e una nuova divertente opzione di ripresa fisheye a 150 gradi. Il teleobiettivo con zoom 3.3X è lo stesso dell’anno scorso e non sembra essere migliorato molto, ma va bene perché scatta fotografie eccellenti. Il logo Hasselblad, invece, è ancora presente e implica grandiosità, ma vediamo se è così.

In generale, OnePlus si distingue grazie alla sua app di fotografia intuitiva e all’adattabilità generale. La fotocamera principale cattura immagini bellissime con molti dettagli, un’ampia gamma dinamica e tonalità cupe con un tocco di contrasto profondo, simile a Pixel 6 Pro. Sebbene la modalità fisheye specifica sia in gran parte uno stupido trucco per le feste, anche la fotocamera ultra grandangolare è fantastica. Infine, la fotocamera selfie cattura alcuni scatti straordinari e dettagliati, nonostante il teleobiettivo 3.3X sia un po’ morbido in termini di nitidezza.

Xiaomi Mi 11 Ultra

Dovresti considerare il Mi 11 Ultra se sei sul mercato per un nuovo telefono di punta e non vuoi entrare nel duopolio Apple-Samsung? È un passo nella giusta direzione per Xiaomi, anche se è chiaro come il giorno che c’è ancora molto lavoro da fare poiché l’ammiraglia soffre ancora delle stesse “malattie” che hanno afflitto apparentemente per sempre le ammiraglie di Xiaomi.

Forse il più grande punto di forza dello Xiaomi Mi 11 Ultra è il suo imponente sistema di fotocamere, che promette grandiosità con il suo hardware eccezionale. Per cominciare, il Mi 11 Ultra è dotato di un ampio sensore quad-Bayer da 1/1.12″ prodotto da Samsung posizionato sotto l’ottica da 50 MP della fotocamera principale; è uno dei più grandi sensori montati di recente su uno smartphone. Il teleobiettivo ultra-wide supplementare e 5X ha entrambi un clock di 48 MP e ha sensori da 1/2 “più piccoli.

L’accattivante modulo fotocamera dello Xiaomi Mi 11 Ultra non è solo per lo spettacolo. Che tu stia scattando foto o video, di giorno o di notte, questo telefono funziona magnificamente.

Sony Xperia Pro-I

Come una vera novità in uno smartphone moderno, l’Xperia Pro-I è dotato di un sensore incredibile: un enorme sensore Exmor RS da 1.0 di tipo. Questo non è un pezzo unico per questo particolare dispositivo, poiché può essere trovato anche nella fotocamera compatta Sony RX100 VII dell’azienda. Normalmente, quel sensore è da 20 MP, ma Sony lo ha ridotto a 12 MP nell’Xperia Pro-I, quindi tecnicamente non utilizza tutte le capacità del sensore. Inoltre, quel sensore ha un’apertura di commutazione F2.0/F4.0 che può essere modificata a seconda delle condizioni di illuminazione e influenzerà principalmente la profondità di campo e l’esposizione.