Guadagniamo denaro dai nostri partner quando fai clic e acquisti dai collegamenti sul nostro sito e abbiamo il supporto dei nostri utenti.Ulteriori informazioni.

Grande aggiornamento di Samsung Galaxy Watch 5 rispetto a Watch 4 confermato in nuovi documenti normativi

Anche se da nessuna parte trapelato così a fondo come il Galaxy Z Fold 4 e Z Flip 4 centrali elettriche mobili, anche i rivali di Apple Watch di nuova generazione di Samsung sono stati molto sotto i riflettori ultimamente, con diverse fonti rispettabili che affermano di rivelare una serie di dettagli succosi su Galaxy Watch 5 e Watch 5 Pro.

Naturalmente, non ci sono molte fonti di informazioni privilegiate su dispositivi inediti più affidabili della Federal Communications Commission. Mentre i più recenti documenti di certificazione della FCC (first segnalato da 9to5Google) sembrano impostare una serie di dettagli su tre I prodotti Samsung con i numeri di modello SM-R900, SM-R910 e SM-R920 saldamente nella pietra, solo uno di questi potrebbe mai essere descritto come succoso… o lontanamente interessante.

Anche gli smartwatch necessitano di una ricarica rapida

65 W. 120 W. 150 W. 200 W. Anche senza alcun contesto, è probabile che quei numeri suonino un campanello o due per molti utenti di telefoni Android in questo momento. Ma mentre (alcuni) produttori di telefoni hanno fatto grandi sforzi per raggiungere il traguardo di ricarica rapida dopo prima pietra miliare, facendo un sacco di storie su ogni nuovo traguardo, la maggior parte dei fornitori di smartwatch sembra disinteressarsi a far avanzare quel particolare campo di quel particolare mercato.
Molte delle stesse aziende sono ovviamente coinvolte in entrambi i settori, inclusa Samsung. Con il Galaxy S22 Ultra diversi passi indietro rispetto alla concorrenza con velocità di ricarica fino a 45 watt, siamo quasi sorpresi di vedere la famiglia Galaxy Watch 5 confermata come dotata di tecnologia di ricarica da 10 W.

È una piacevole sorpresa, badate bene, come l’anno scorso Galaxy Watch 4 e Watch 4 Classic è a malapena in grado di ottenere dallo 0 al 100 percento della capacità della batteria in circa due ore con la stessa limitazione di carica di 5 W tra di loro.
Al contrario, il Apple Watch Series 7 ha bisogno di circa 45 minuti per riempire il suo serbatoio vuoto all’80% circa, che è qualcosa che probabilmente possiamo aspettarci che Galaxy Watch 5 e Watch 5 Pro corrispondano se non superino in un paio di mesi.
La ricarica rapida è stato uno dei più grandi punti di vendita pubblicizzati della Serie 7 e un aggiornamento chiave negli anni ’20 Apple Watch Series 6, che potrebbe aver convinto Samsung a prendere sul serio questa funzione.

Un aggiornamento della velocità di ricarica va benissimo con una batteria più grande

Aaa e sembra che sia esattamente ciò che gli acquirenti di Galaxy Watch 5 riceveranno ad agosto. La versione ridotta dello smartwatch non Pro Wear OS (noto anche come SM-R900). ha rivelato fino a marzo di confezionare una cella da 276 mAh, in aumento (leggermente) dalla batteria da 247 mAh che attualmente consente ai possessori di 40 mm non-Classic Galaxy Watch 4 per spremere (quasi) una buona giornata di lavoro con una sola carica.
Il grande Galaxy Watch 5, che dovrebbe coincidere con il suddetto numero di modello SM-R910, potrebbe offrire un aggiornamento simile rispetto alla batteria da 361 mAh 44 mm Galaxy Watch 4 grazie a uno spremiagrumi da 400 mAh circa, mentre l’unica variante Galaxy Watch 5 Pro (aka SM-R920) è progettata per ospitare in qualche modo una cella da 572 mAh sotto il cofano.

Questo rappresenta un enorme passo avanti da entrambi il 42mm e Galaxy Watch 4 Classic da 46 mm, le cui batterie rispettivamente da 247 e 361 mAh impallidirebbero rispetto a ciò che Samsung sta preparando per il suo più grande smartwatch di sempre.
Parlando di fine anno, queste approvazioni FCC potrebbero o meno significare che la formazione Galaxy Watch 5 è dietro l’angolo, come un annuncio Unpacked e il preordine inizierà il 10 agosto insieme a Galaxy Z Flip 4 e Z Fold 4 sembra ancora più probabile rispetto, ad esempio, a un tranquillo lancio all’inizio di luglio insieme al Galaxy Buds Pro 2.

Gli altri dettagli rivelati dalla FCC, tra l’altro, sono il supporto per Wear OS (eh!), NFC, Bluetooth e connettività Wi-Fi a 2,4 GHz/5 GHz, senza funzionalità 4G LTE integrate trovate… su questi particolari Modelli.