Guadagniamo denaro dai nostri partner quando fai clic e acquisti dai collegamenti sul nostro sito e abbiamo il supporto dei nostri utenti.Ulteriori informazioni.

Federighi di Apple parla del più grande successo del WWDC (la nuova schermata di blocco personalizzata)

Forse la nuova funzionalità più eccitante di iOS 16 che è stata discussa al WWDC la scorsa settimana è stata la nuova schermata di blocco dell’iPhone personalizzabile. Insolito per Apple, la nuova schermata di blocco ha gli attributi opposti di un giardino recintato, il che significa che gli utenti di iPhone potranno impostare la schermata di blocco nel modo in cui desiderano che appaia.

Craig Federighi, SVP di Engineering di Apple, ha parlato TechRadar la scorsa settimana e ha notato che la schermata di blocco è la prima cosa che gli utenti di iPhone vedono quando sollevano il dispositivo. Le modifiche apportate al display, ha detto Federighi, sono sempre state considerate più di un atto unico. “Abbiamo visto una vera opportunità per prendere quell’area che si è davvero evoluta lentamente nel tempo ma non ha mai visto questo tipo di enorme passo avanti e per fare qualcosa di veramente grande, ma qualcosa di molto Apple e molto personale. Quindi, questo è un atto d’amore quest’anno”.
Alan Dye, vicepresidente del design di Apple, ha detto qualcosa di simile. “La schermata di blocco è una parte fondamentale dell’icona dell’iPhone”, ha affermato Dye. In altre parole, se dovessi scegliere un elemento dell’iPhone che urla ad alta voce “iPhone” nei 15 anni di storia del dispositivo, potresti selezionare l’orologio. Mentre Apple ha considerato di eliminare il grande orologio centrato, ma ha deciso di non farlo. Invece, Apple ha cambiato i caratteri e consente agli utenti di selezionare i propri per la prima volta nella storia dell’iconico telefono.

“La tipografia è una nostra grande passione, i team di progettazione,’ e abbiamo una serie di altri caratteri tipografici di design Apple, anche alcuni script non latini. Quindi, per la prima volta, permettiamo agli utenti di scegliere il loro preferito”.

Personalmente, chi scrive scopre che di solito c’è qualcosa di nuovo trovato nel video del nuovo prodotto del produttore che fa desiderare davvero agli utenti il ​​nuovo telefono. Con l’iPhone 11 Pro Max è stata la durata della batteria e la durata del telefono. Con Pixel 6 Pro sono state le funzionalità di intelligenza artificiale e machine learning come Magic Eraser e Live Translate a vendermi il dispositivo. E ora, la schermata di blocco dell’iPhone personalizzabile e la possibilità di modificare iMessage mi hanno (e innumerevoli altri, ne siamo sicuri) sbavando e contemplando un cambiamento.