Guadagniamo denaro dai nostri partner quando fai clic e acquisti dai collegamenti sul nostro sito e abbiamo il supporto dei nostri utenti.Ulteriori informazioni.

Apple, Qualcomm e MediaTek salgono sulla roadmap a 3 nm di TSMC

La scorsa settimana, produttore di chip TSMC ha rilasciato la sua roadmap per i nodi di processo all’avanguardia dotati di chip da 3 nm (N3) e 2 nm (N2). Questi chip sono destinati ad atterrare negli smartphone del futuro, con il iPhone 15 probabilmente riceverà un SoC a 3 nm, mentre Samsung punta a 2 nm nel 2025.

Secondo fonti degli stabilimenti TSMC, i principali clienti come Apple, Qualcomm e MediaTek stanno iniziando a fare la fila per la capacità di processo a 3 nm, il che significa che stanno saltando sulla tabella di marcia dell’azienda per i suddetti nodi a 3 nm e 2 nm.

Più piccolo è il nodo, più transistor possono essere inseriti su un chip, rendendolo più potente, riducendo l’ingombro e aumentando l’efficienza. TSMC ha anche annunciato che inizierà a spedire chip a 3 nm ai clienti nel 2023, e questa è la sequenza temporale Apple, Qualcomm e Tutti mirano a Samsung.

Le ultime voci di esperti di tecnologia e analisti indicano chip a 4 nm per i prossimi iPhone 14 Pro e Pro Max (l’A16 Bionic, per l’esattezza), mentre i modelli di livello inferiore si baseranno sul vecchio A15 bionico.

Apple è uno dei maggiori clienti di TSMC con 17 miliardi di dollari di entrate previste per il 2022 dalla sola società di Cupertino.

Leggi anche: