Zona Scalea – Stazione questione rifiuti abbandonati: continua il lancio del sacchetto

Zona stazione-scalea nella frazione di Santa Domenica adibita a discarica a cielo aperto.

Abbiamo ricevuto nei giorni scorsi diverse segnalazioni sullo stato in cui versa la zona stazione-scalea nella frazione di Santa Domenica di Ricadi.

Il problema più evidente è relativo all’abbandono di rifiuti agevolato sia dalla posizione del luogo in questione, sia dall’ampia zona ideale per i “lanciatori del sacchetto“. Come si vede dalle foto, l’abbandono dei rifiuti non è limitato alla zona antistante il ponte, ma anche all’ingresso di una delle due vie per accedere al mare.

C’è, quindi, ancora chi non si arrende alla raccolta differenziata e continua a praticare l’arte dell’abbandono dei rifiuti, l’arte dell’inciviltà e del non rispetto per l’ambiente e per il proprio territorio.

Secondo quanto comunicato dal responsabile della raccolta differenziata – in una discussione pubblica su uno dei social network più noti (facebook) – la zona è stata attrezzata con telecamere di videosorveglianza, attive, e viene ripulita periodicamente dagli addetti al servizio.

E’ quindi una continua lotta per mantenere la bellezza dei nostri luoghi e ritornare alla civiltà.

Come diceva Peppino Impastato, bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore e – aggiungiamo – affinchè rimanga sempre vivo il rispetto verso il proprio ambiente e, di conseguenza, verso se stessi e gli altri.

Autore dell'articolo: Carmelina Pontoriero

Carmelina Pontoriero
Collaboratrice per il bimestrale "RicadInforma". Laureata in Scienze dell'Educazione. Molto attiva nel campo dell'associazionismo. Fa parte dei Volontari della Croce Rossa, del gruppo "Pedagogia della R-Esistenza" attivo presso l'UniCal e degli Amici di Pino Masciari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.