Stasera il terzo appuntamento con il festival “Avvistamenti Teatrali”

19 AGOSTO 2016

“POLVERE. Dialogo tra uomo e donna”

Anfiteatro Torre Marrana, Ricadi (VV)

PolvereTerzo appuntamento a Ricadi con Avvistamenti Teatrali, il festival che ogni venerdì di agosto porta all’anfiteatro Torre Marrana alcune tra le proposte più interessanti della nuova drammaturgia italiana. Il 19 agosto è la volta di Polvere della compagnia Scena Verticale, uno spettacolo pluripremiato, che mette in scena un rapporto d’amore problematico, dove la violenza è sempre in agguato.

L’ultimo lavoro del drammaturgo e attore Saverio La Ruina racconta di un uomo e una donna che cominciano a frequentarsi e legano fin da subito. Sembra l’inizio di un forte sentimento, eppure la felicità non arriva mai. Uno spettacolo che chiama in causa il pubblico attraverso un forte coinvolgimento emotivo, che spinge a schierarsi, e porta lo spettatore verso un interrogativo forte e chiaro: dove finisce l’amore e dove inizia il possesso?

Interpretato dallo stesso La Ruina con Cecilia Foti, “Polvere” affronta delicate questioni di stringente attualità, anche per i riferimenti a uno dei temi che con più insistenza ha occupato i media negli ultimi anni. “Non so quanto c’entri il femminicidio con questo lavoro. – Ha dichiarato La Ruina – Ma di sicuro c’entrano i rapporti di potere all’interno della coppia, di cui quasi ovunque si trovano tracce.”

Il personaggio maschile non si esprime infatti attraverso visibili gesti di violenza, agisce piuttosto a un livello sottile e psicologico, con dialoghi dal tono apparentemente affettuoso, che s’insinuano però nella mente del personaggio femminile, creando dubbi, mettendolo in crisi, invadendo ogni spazio possibile di indipendenza. Lo spettacolo sembra voler fare un passo indietro rispetto ai fatti di cronaca, per raccontare ciò che spesso non può essere letto sulle pagine dei giornali, ovvero quel gioco di potere che è insito forse anche nella quotidianità di molte coppie, senza che i protagonisti effettivi possano scorgerne i contorni.

polvere 0136“Polvere” andrà in scena alle 21:30 nella splendida cornice dell’anfiteatro Torre Marrana, con vista sull’antica torre di avvistamento. Al termine della serata, il pubblico avrà la possibilità di votare attraverso un indice di gradimento, assegnando così nell’ultima data del festival il premio Avvistamenti  Teatrali 2016.

Il festival è il lavoro di un gruppo di giovani volontari, promosso da Pro Loco Capo Vaticano in collaborazione con Associazione Amici del Mare e Croce Azzurra di Tropea e Ricadi, e con il patrocinio del Comune di Ricadi.

 

Autore dell'articolo: Ilaria Giuliano

Ilaria Giuliano
Laureata in Scienze Giuridiche all'università di Pisa. Attualmente collabora con RicadInforma ed è corrispondente per "Il Quotidiano del Sud".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.