Movimentiamo la solidarietà insieme: automezzo attrezzato per disabili per il comune di Ricadi

Approvato il contratto preliminare con la Società Freedomlife Italia che consentirà al comune di Ricadi di godere di un automezzo attrezzato per la mobilità di anziani, disabili e soggetti non autosufficienti

Con la delibera n° 55 del 28 aprile 2017, la giunta comunale ha approvato la convenzione contratto preliminare con la società Freedomlife Italia.

Come si legge nelle premesse del documento, allo stato attuale il servizio di trasporto non è garantito né ai disabili, né agli anziani e né alle persone non autosufficienti e a causa di una crescente domanda sociale, era necessario procedere all’attuazione del servizio trasporto per diversamente abili.

Immagine di repertorio

Freedomlife Italia srl è un gruppo che opera nel campo sociale, sviluppando un metodo operativo che le consente di mettere a disposizione gratuitamente, in favore di enti ed istituti assistenziali mezzi di trasporto appositamente configurati strutturalmente per trasportare anziani, disabili,
persone in genere con svantaggi oggettivi alla possibilità di spostamento nella propria zona di residenza. La società ha presentato all’Amministrazione Comunale una proposta denominata “MOVIMENTIAMO LA SOLIDARIETA’ INSIEME” per garantire gratuitamente mobilità agli utenti dei servizi sociali del Comune di Ricadi.

Il progetto – come si legge ancora nel documento – consiste nel mettere a disposizione dell’Ente beneficiario, sotto la forma della concessione in comodato d’uso gratuito secondo le condizioni proposte, un automezzo (indicativamente Fiat Doblò o Fiat Ducato) appositamente attrezzato, di nuova fabbricazione, per un periodo di 4 (quattro) anni, trascorso il quale FREEDOMLIFE ha manifestato la volontà di donare il mezzo stesso all’Ente Beneficiartio.

E’ la Società Freedomlife Italia srl” che provvede all’acquisto dell’automezzo tramite copertura economica offerta da ditte locali interessate alla veicolazione del proprio logo e/o marchio, stampato su tali mezzi come pubblicità, in cambio della confacente donazione, ovvero concorrendo con un contributo volontario.

L’ utilizzo dell’automezzo concesso in comodato d’uso gratuito comporta per il comune la sola spesa per: carburante e olio, manutenzione ordinaria delle parti meccaniche ed elettriche dell’elevatore, costo del personale di guida.
Sarà sempre il concedente a provvedere al pagamento della tassa di possesso annuale, degli eventuali oneri e tasse connesse alla circolazione dello stesso, del premio annuale delle assicurazioni obbligatorie e facoltative, dei tagliandi previsti dalla casa di produzione, dei costi relativi agli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, dei cambi pneumatici (compresi pneumatici invernali) che si renderanno necessari ad usura accertata.
Inoltre, la Freedomlife si impegna, all’atto della consegna dell’autoveicolo ed ad ogni successiva scadenza, a fornire all’Ente Beneficiario il tagliando dell’assicurazione (da esporre sul parabrezza del mezzo).

Per il nostro comune non ci sono che vantaggi. Ecco perchè la giunta comunale ha deliberato sullo schema di Convenzione Contratto Preliminare per l’attuazione del progetto, accettando di aderire alla proposta progettuale della Società Freedomlife Italia srl.

Una piccola conquista nel settore delle politiche sociali.

 

Autore dell'articolo: Carmelina Pontoriero

Carmelina Pontoriero
Collaboratrice per il bimestrale "RicadInforma". Laureata in Scienze dell'Educazione. Molto attiva nel campo dell'associazionismo. Fa parte dei Volontari della Croce Rossa, del gruppo "Pedagogia della R-Esistenza" attivo presso l'UniCal e degli Amici di Pino Masciari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.